Seconda lettera delle paure che svaniscono patto sancito

Siglo con tutte le cellule del mio corpo

Che non avrò più scampi creativi nella negatività;

Perché è quello che devo alla mia vita.

Senza una maschera,

rivolgerò sguardi di acuto interesse,

per ogni forma di albero

e sia nei giorni che nel tempo,

sia nel mattino che nella notte,

il mio viaggio sarà aperto a ogni forma di parola.

Non devo rimembrare che non ho paura,

ma, solamente,

non devo rimembrare cosa sia,

la paura.